Trascrizione: Fabio Callegari


RECENSIONE HB RGT8 by Fabio Brett

Andiamo a vedere le caratteristiche di questo modello, e soprattutto del modello gt, perche la gt è derivata prettamente da un modello da off road messo su strada. Quindi abbiamo di differente prima cosa I pneumatici che sono scolpiti e non sono da off road, le sospensioni rimangono quelle da off road, le barre di torsione sono quelle piu dure e robuste. Abbiamo a disposizione un cambio a due marce, e in piu qui ci sono gli aggiustaggi per montare le carrozzerieda Gt, che sono differenti dalle carrozze da off road. Quindi ci sono queste appendici, il musetto molto morbido, ed il supporto carrozzeria posteriore molto simile all 1/8 pista.

In alcuni casi troviamo dei modelli con dei castelli e ammortizzatori appositamente costruiti per loro. Questo modello lo andremo a vedere nei particolari

Ammortizzatori e Molle RGT8

Andiamo a vedere le parti del modello, una parte che mi ha colpito molto sono questi ammortizzatori.

Adesso li andiamo a vedere un attimino più da vicino, togliamo le parti. Lammortizzatore è molto corto ed è anche corto il corpo ammortizzatore, praticamente la lunghezza totale è di 85 mm, mentre il corpo ammortizzatore sono 52mm e mezzo, lo stelo è da 4 mm, e gli uniball sono abbastanza precisi nelle loro sedi. Inoltre presenta qui anche una boccolina a scatto in caso di logorio di materiali.

Ammortizzatori e Molle RGT8

Questa vitina piccola serve per poter spurgare eventuali eccessi di aria e anche di olio. Lammortizzatore secondo me è fatto benissimo e in dotazione col modello danno la molla bianca e la molla gialla, quindi essendo un tris di molle la blu andrebbe comprata a parte ma si usa pochissimo. Inoltre la sua posizione del modello e messa molto bene ma ne parleremo quando parleremo dell’avantreno del modello.

Avantreno HB RGT8

Adesso parliamo dell’avantreno di questo modello.

Avantreno HB RGT8

Ho tolto il bumper per far vedere bene tutti I particolari perchè il bumper nasconderebbe molto. Quindi partiamo dal supporto degli ammortizzatori che è in fibra di carbonio, dedicato apposta per questo modello spesso 5mm, con 5 possibilità di regolazione dell’inclinazione degli ammortizzatori, I quali stanno posizionati come lo danno le istruzioni a circa 24/25 gradi.

Questa scelta è unica nel suo genere per la scelta perchè solitamente I modelli Gt sono molto piu inclinati e stanno di solito sui 30/35 gradi anche a 40 gradi e questa sta a 24 gradi, ed è una cosa a parere mio stupenda, ed è il punto di forza di questa macchina è tutto il compound dell’avantreno.

Dimenticavo che questo è il supportino per non far scendere la scocca, ed il centrale è il quinto supporto perche ne ha due anteriori e due posteriori.

Delle molle gia ne avevo parlato in precedenza che ci sono di serie due tipi di molla , la bianca e la gialla, poi ci sta la blu optionale.

  • Bianca è morbida
  • Blu è media
  • Gialla è quella dura.

Adesso parliamo della barra di torsione in acciaio , che in gergo si dice a “forchetta”, qui ce scritto di serie il diametro della barra. L’ho provata a terra sono molto precise e ben squadrate,.

Per la barra ci sono queste due vitine a brugola, sono due grani da 3 per 4 , che servono apposta per regolare il gioco della barra in maniera tale che lavora al meglio, e poi attaccata davanti con I soliti classici uniball come tutti quanti I modelli.

Gli ammortizzatori dobbiamo dire ancora che hanno un facile smontaggio perchè questa spina qui in metallo si puo togliere allentando il granetto che sta qui sotto da 3 per 4.

Quindi adesso passiamo alla cassa del differenziale, che grosso modo sta nello standard delle misure di tutte le casse differenzialii, dentro monta una coppia conica da 43/13. La caratteristica di questa coppia conica è che ha il pignone col gambo largo, quindi ospita cuscinetti molto grandi, ed è abbastanza funzionante, anzi è molto buono.

Se ingrassata bene con una buona manutenzione , dureranno molti litri senza avere problemi.

Poi per la posteriore ne parleremo con calma dopo.

Queste sono le regolazioni degli up che c’e la possibilità di spostare gli squat della macchina all’avantreno piu su e piu giu, quindi grosso modo le gt hanno tutte l’albero basso.

Parliamo dei C, che sono I supporti dei fuselli.

Esce di serie con I supporti dei fuselli in ergal come anche I fuselli. Questi supporti hanno una inclinazione di 15 gradi. Voi direte che 15 gradi sono tanti, ma non è vero, perchè questa macchina con 15 gradi va benissimo, e optionali ci sono I 17,5 gradi e poi ci sono I 6 gradi , che sono un pochino piu da combattimento, per piste molto strette, però I 15 sono I migliori di tutti.

La caratteristica che mi piace di questi supporti è che sono aperti dietro, cioè non copiano la stessa parte, ma dietro sono vuoti per dare più sterzata senza avere impedimenti e poi è di facile accesso anche in fase di smontaggio. Secondo me è la miglior soluzione.

Classica C, in gergo e sono fatti molto bene e per smontarli due granetti qui, due viti a bottone da 2mm si buttano giu e si smonta facilmente.

Giunto omocinetico logicametnte obbligatorio.

Poi passiamo al fusello, anche lui in metallo e poi vi farò vedere la parte opposta del fusello.

In metallo con I punti di attacco che regolano il kingpin che stanno in neutro e passano proprio a livello del centro del fusello, quindi non sono sfalsati per cosi, e nemmeno per cosi, quindi passano proprio neutri nel fusello ed è una cosa molto importante e credo che sia un punto a favore di questo tip di avantreno, il quale io gradisco molto e per essere onesto ho copiato un pochino anche sul mio modello.

Passiamo adesso anche ai braccetti, e su questi cè da fare un discorso un po particolare, perchè sono di struttura molto fina e uno dirĂ  …“ma come è possibbile mettere cose piu fina su un modello che tende a dare parecchi urti???.””””….

Il perchè è che sono rinforzati da questa placca di carbonio, e assieme al materiale fino non danno torsione, quindi quando fa particolarmente caldo e le sospensioni tendono a flettere parecchio questa macchina riesce a tenere sempre le stesse caratterisctiche dall’inizio alla fine della gara, dall’inizio delle prove alla fine delle prove, e una cosa molto importante è che sul mio modello che è un classico da offroad io ho il problema della torsione dei braccetti.

Un’altra parte che mi e piaciuta è questa…..il braccetto superiore che sta in linea con il braccetto inferiore e praticamente hanno la stessa leva. Cosa molto importante perchè quando la macchina carica sulle sospensioni non aumentano tanto I gradi di camber, quindi a favore di un’ottima tenuta e un’ottima entrata in curva e un’ottima percorrenza.

Credo di aver parlato molto di questa parte avanti e finisco con la parte dello sterzo come avevo detto.

Il fusello anteriore ha questo supporto in carbonio che ha tre fori di regolazione di sterzata che sono molto importanti per chi se ne intende un pochino di più, e se notate bene l’akerman nella parte centrale è molto avanzata, quindi diciamo accentua molto le caratteristiche dell’avantreno, rendendolo più pronto e molto piu performante, il tutto mosso attraverso questo salvaservo, che a differenza dei vecchi salvaservi esistenti, innanzitutto ha una molla rinforzata dentro molto robusta, e poi ha questa ghiera di stretta e di regolazione, con questa vite che assicura che non si allenta evitando cosi di usare il classico frenafiletti, molto antipatico su questa filettatura.

Quindi uno se lo regola anche in pista al momento della gara al momento delle prove, stringe in grano e ha sistemato il tutto.

Credo di aver detto tutto del modello dell’avantreno, e a giudizio mio questa geometria dell’avantreno anche se abbastanza somigliante all offroad si adatta molto bene in pista e sui piazzali sporchi.

RETROTRENO HB RGT8

Eccoci qui posizione scomodissima siamo arrivati al retrotreno.

RETROTRENO HB RGT8

Partiamo dagli ammortizzatori che sono quest’anno identici a quelli anteriori, pero gli anteriori stanno a 25 gradi di inclinazione e questi stanno rispetto al piano e rispetto al suolo, col supporto inclinato e il supporto dritto, stanno a 20 gradi anzichè a 25.

Vediamo subito la barra di torsione che dietro monta una 3mm, e sempre con le sue due viti di regolazione.

Dietro ci sono gli UP con gli insertini per la convergenza e per lo squat.

Un movimento minimo di squat e di convergenza e credo che siamo al massimo sui 3,5 gradi credo.

Poi le molle degli ammortizzatori sono quelle del tutto il kit che ne ho giĂ  parlato prima, con tre fori per il braccetto superiore, e 5 fori per gli ammortizzatori.

Non ce da fare niente di particolare da fare perche gia da istruzioni va molto bene e poi vedremo bene come.

Volevo dire dei braccetti superiori che hanno questi molto carini, le prolunghette in fibra di carbonio con tre belle viti di ancoraggio e hanno anche queste 3 posizioni, per cambiare il movimento del camber rispetto all’alzata della sospensione.

Un bel supporto posteriore, integrato sul supporto ammortizzatori che è molto robusto, e che ospita vari tipi di scocche con la possibilità di cambiare il punto delle collime da piu esterno a piu interno.

Passiamo alla cassa del differenziale che è identica a quella anteriore, sempre con pignone centrale e corona 43/13 e lo stesso pignone che monta davanti.

Qui dobbiamo soffermarci un’attimino perchè qualcuno si è lamentato che scaldava il cuscinetto posteriore della trasmissione, perchè di scatola da montare due rasamenti uno davanti uno dietro nella parte interna, quindi va eliminato quello interno e lasciato solamente quello esterno così ha un pochino più di gioco e il cuscinetto non scalda più, e il problema è risolto totalmente.

Un buon punto di ancoraggio del rinforzo posteriore, bulloneria molto bella tutta cromata non ci sono bulloni neri, giunti omocinetici anche dietro, barre di torsione con la targhettina scritta , ben messa tutta ordinata e di facile smontaggio, e anche qui con il grano si allenta da sotto, si sfila il perno e si alza la barra e si puo fare il downstop.

Il braccetto posteriore è molto robusto, molta plastica molto importante perchè se prende un urto forte questa attutisce I colpi e non si piega niente

fusello posteriore

C’è il solito esagono I ergal come in tutte le macchine, con il dado al contrario per farlo vedere sono quelli autobloccanti,, e hanno questa dentatura a mille righe.

Il fusello è in ergal, e l’asse del fusello non passa direttamente nel foro , ma bensi qui ha delle boccolature che si possono sostituire per evitare che lavora acciaio su ergal direttamente, bella mossa.

La cuscinetteria è tutta abbastanza coperta antipolvere , perchè queste sono macchine che derivano dal offroad e devono essere abbastanza preservate dalle polveri abbrasive.

Altra cosa anche le sospensioni hanno questo rinforzo, sembrano molto esili invece per farle flettere bisogna fare molta forza.

Questi scavi che ci sono sui bicchierino fanno si che si puo fare una buona lubbrificazione e una buona pulizia dei bicchierini stessi.

Cosa molto importante anche se sembra un abbellimento inutile, ma secondo me si puo intervenire per lavare e pulire senza smontare tutto il modello.

Qui ci sono gli insertini per gli UP e I perni sono fatti veramente molto bene e di facile smontaggio e per modificare lo squat del modello, però questa ha lo squat neutro e praticamente sta tutto in linea col telaio…favoloso. Perchè per dire io sulla mia LOSI ho lo squat che è molto alzato e io mi trovo molto bene con lo squat alto.

Ricordo per la SECONDA VOLTA che le istruzioni d montaggio danno per montare il perno della copia conica un rasamento da mettere anteriore e posteriore, quello dentro NO quello fuori SI.

Cosi evita di surriscaldare il cuscinetto ed eventuali rotture, cosa molto importante.

SET UP HB RGT8

Siamo arrivati al penultimo capitolo, che sarebbe il modello visto dal lato setup.

Leviamo questa un attimo.

Le regolazioni dei downstop, con chiavino 2mm, di facile accesso e non tutte le macchine hanno un accesso facile e questo entra e esce bene.

Qui abbiamo la regolazione dei braccetti superiori con una chiavetta esagonale, tranquillamente possiamo intervenire senza problemi e anche se passa la marmitta e il collettore abbiamo un ottimo spazio di regolazione.

Questa macchina è montata con tutte le regolazioni di scatola quindi è meglio montarla così perchè va già molto bene

Le istruzioni sono state fatte con un assetto base molto molto buono, quindi abbiamo vari tipi di posizioni dei braccetti superiori , inferiori, squat, fuselli eccetera, però gli esperimenti è meglio farli in pista , anche perchè ogni volta che cambi un foro devi fare il setup completo ogni volta.

Io andrei sulla regolazione standard che è molto importante, e ho messo queste squadrette per vedere I giochi della macchina rispetto delle regolazioni standard sui setup.

Allora

Qui noi abbiamo ……

Controlliamo subito I giochi che come tutte le GT e OFF circa rubano un decimo nelle tolleranze, quindi dobbiamo aggiungere ai gradi che diamo alle ruote di Camber, I gradi che abbiamo di gioco, e dobbiamo aggiungere se abbiamo ad esempio 1 grado 2 gradi e mezzo , quindi abbiamo ora questa macchina 3,5 gradi, e reali sarebbero 2 gradi e mezzo perchè 1 grado ce lo ruba il gioco.

Andiamo a vedere la convergenza….

Adesso lei ha una convergenza, che mi è stata dichiarata dal proprietario della macchina di 2 gradi per ruota e la rispetta perfettamente quindi, gli inserti che vengono cambiati dicono la verità, ma non tutte le OFF danno questo valore uguale su tutte e due.

Questa macchina è regolata sui 3 gradi e ha mantenuto il setup, nonostante abbia fatto una gara difficile…

Per fortuna questa categoria di modelli ha bisogno di pochissime regolazioni perchè la maggio parte sono abbastanza fisse, perche una volta regolato il braccetto che regola l’inclinazione delle gomme e del camber c’e poco da fare..

Meglio cosi perchè ci da più possibilità di divertirci…

Ora passiamo all’avantreno cambiamo inquadratura

L’avantreno di questa macchina ha I downstop che si regolano da sotto di facile accessibilità tramite un chiavino da 2mm da sotto

ora vediamo I giochi

Sto facendo una cosa sbagliata perchè l’avantreno dovrebbe essere misurato con la radio accesa e il servocomando a 90 gradi e il braccetto a 90 gradi sulla squadretta,, e questo modello non è a 90 gradi preciso ed ora provo a mettere una misura e da qui non mi muovo……

Vediamo quanti giochi ci sono sull’avantreno

Presenta come sul dietro 1 grado abbondante per parte ed è ok, va bene cosi…

Controlliamo quando la macchina va in schiacciata che dovrebbe scendere di 3 mm circa,,, e si scende sui 4 millimetri e vediamo che per la dinamica dei braccetti con 4mm circa l’angolo di Camber che sarebbe …questo qui…. Cambia pochissimo e non arriva nemmeno a mezzo grado…

Di solito le Off che hanno I bracceti che lavorano molto inclinati,, cosa fanno??? quando schiacciano giu tendono a spostare molto il camber invece questa gt cambia solo di poco ed è un punto a favore e noto che siamo intorno ai 2 gradi e mezzo quindi siamo a circa 1 grado..massimo un grado e mezzo quello effettivo,…

Adesso andiamo a vedere l’angolo di sterzata della macchina,, e vediamo quanto sterza…io non ho mai visto quanto

Controlliamo

Qui siamo sui 17 gradi e grossomodo siamo nella media di tutte…. 18-17…

Non corrisponde bene perchè non è posizionato in linea questo con questo,, e dovrebbero stare in linea perfetta l’uno con l’altro, dovrebbero stare a 90 gradi con la stecca

I braccetti con servo a zero dovrebbero stare a zero o pari sui gradi di convergenza..

Qui abbiamo 2 e … troviamo una media… 2..2… questa è una convergenza aperta a due

attenzione però….quando prendete le squadrette in mano si fa questo lavoro qua perchè si autoposiziona si schiaccia e poi si misura….. perfetto… 2….2.. quindi è simmetrico 2 di convergenza aperta,, cosa succede?..

Entra in curva leggermente più dolce però tende a tirare dentro la macchina sul cordolo quindi non tende ad allargare le curve, e più vai dentro al cordolo e più fa I tempi migliori e il cronometro sarà dalla vostra parte.

Ho detto già all’inizio che il porta fusello anteriore è a 15 gradi, sono tanto però visto che la macchina lavora con I braccetti dritti e ha poco recupero quando affonda, modifica poco i gradi di camber, ha un’ottima tenuta ed è abbastanza maneggevole ed evita che si punta davanti e va via la parte posteriore.

Quindi per me sotto setup corrisponde bene alle misure, sta nella media dei giochi, sospensioni, braccetti e cose varie, quindi per me sta nella norma, niente di piu niente di meno..

Significa che va bene a parecchi piloti sia I più bravi che quelli meno bravi….

CONSIDERAZIONI FINALI

Partiamo da un giudizio totale del modello

CONSIDERAZIONI FINALI

Il modello è molto semplice e di facile accesso, molto minimale e ha grandi spazzi per poter intervenire con attrezzi e chiavi.

Di serie questo modello va molto bene, questi accessori che sono stati montati credo siano una cosa giusta anche perchè non hanno un costo elevato.

Possiamo far vedere la parte migliore che sono le geometrie delle sospensioni, i braccetti inferiori e superiori sono fatti benissimo, I fuselli in metallo avanti e dietro, porta fuselli in metallo di serie e quindi calcolando che se si compra il modello e si mette a terra tutto originale cosi come è stato comprato di scatola può dare una bella prestazione in pista sia a chi si diverte sia per chi fa competizioni, logicametnte con un buon radiocomando e un buon motore e tutta la parte elettronica di qualità.

Per chi invece va a divertirsi su piazzali e va a giocare la domenica va bene anche un materiale più economico…

Comunque io di punti forti ne ho trovati tanti ma adesso parliamo anche dei punti deboli del modello purtroppo.

Ogni modello ha il suo punto debole, ma io parlo di punti deboli estetici e non meccanici perche non ne ho trovati, ed è un modello derivato da una macchina nuova fresca che non ha tanti anni quindi…

Quello che mi è piaciuto un pochino meno lo indico così,,,, è la piastra radio perchè la macchina è molto bella ma la piastra radio non è molto in sintonia con il modello e un po troppo squadrata e un po troppo spartana a parere mio.

Il down stop anteriore che si regola da sotto invece che regolarsi da sopra, però nella sua scomodità ha anche una comodità che nella regfolazione va a prendere il braccetto inferiore anteriore al centro quindi non da possibilità di far flettere la sospensione, scomodo ma di grande importanza.

Il livello di accessori non mi piace il colore avrei preferito il nero con una bordatura fresata avvicinandosi alla xray ma ad essere onesto che nella sua semplicitĂ  sono funzionanti e vanno molto bene.

Dietro si regolano nella classica maniera come tutte le macchine e devo dire che pur essendo derivata da off ha le viti che le ha davanti e di facile accesso ed è molto importante.

Le ghiere delle sospensioni sono abbastanza grandi perchè gli ammortizzatori sono da 18 e mezzo Poi per quanto riguarda giochi e altre cose non ha niente di differente dagli altri modelli e se mi chiedete se posso comprare questo modello io posso dirvi di SI perchè è accessibile a tutte le tasche.

Io non parlo mai di soldi e il modello è economico e funzionante, quindi ha tutte le carte in regola per essere acquistato da chi vuole affrontare questa nuova categoria…

Se io ho una off di questo modello prendo un kit e la faccio diventare una gt quindi è bene.

Il modellista ama piĂą a volte come me stare con le chiavi in mano che sulle piste ..

Vi ho detto tutto e passeremo alla recensione di un altro modello

Un saluto a tutti e ciao